Apnea notturna: i primi dieci segni e sintomi dell'apnea notturna

Apnea notturna: i primi dieci segni e sintomi dell'apnea notturna

L’apnea notturna influisce sul sonno e sulla salute generale e sul benessere di moltissime persone.

Potresti avere apnea nel sonno se manifesti alcuni o tutti i seguenti primi 10 segni e sintomi.

Russare

Non tutti i russatori hanno l’apnea notturna ma questa rumorosa abitudine nel sonno, è uno dei sintomi più comuni della condizione. Le persone con apnea notturna russano perché le loro vie respiratorie sono parzialmente o completamente ostruite. Quando l’aria non può fluire liberamente attraverso le vie respiratorie, si ottiene il suono distintivo del russare. 

Difficoltà a concentrarsi

Poiché l’apnea notturna disturba il sonno, le persone che soffrono di apnea notturna non riescono a concentrarsi durante il giorno tanto quanto le persone che non dormono abbastanza. 

Le persone con apnea notturna hanno bassi livelli di acido gamma-aminobutirrico (GABA), una sostanza che aiuta le persone a mantenere la calma, e alti livelli di glutammato, una sostanza che incoraggia la normale funzione cerebrale. Questo mix fa sì che le persone con apnea del sonno abbiano difficoltà a concentrarsi.

Respirazione irregolare durante il sonno

L’apnea notturna è caratterizzata da più pause nella respirazione durante il sonno della durata di oltre 10 secondi. Queste pause, note come apnee, durano in genere tra 10 e 30 secondi. Nei casi più gravi, le persone con apnea notturna possono avvertire queste apnee ogni pochi minuti. Un’apnea può essere silenziosa o può sembrare che la persona stia soffocando mentre fa fatica ad assorbire ossigeno.

Mal di testa mattutino

La respirazione irregolare influisce sulla quantità di ossigeno che le persone con apnea notturna assumono nei polmoni durante il riposo. Il cervello vuole conservare i livelli di ossigeno, quindi dilata le sue arterie per aumentare il flusso sanguigno. Questa dilatazione aumenta la pressione nel cranio che, quando associata a sonno interrotto, spesso provoca mal di testa mattutino. Questi mal di testa di solito svaniscono nelle prime ore del risveglio, poiché riprende la normale respirazione e il consumo di ossigeno.

Fatica diurna

Le persone con apnea notturna spesso si sentono stanche durante il giorno, anche se hanno dormito per le otto ore raccomandate. 

Bocca asciutta al risveglio

L’apnea ostruttiva del sonno, il tipo più comune di apnea notturna, si verifica perché le vie aeree superiori si restringono o collassano completamente durante il sonno, causando la respirazione irregolare del malato. Con le vie aeree superiori compromesse, le persone con apnea notturna hanno difficoltà a respirare attraverso il naso. Questo comportamento fa sì che molti malati respirino attraverso la bocca mentre dormono. Respirare attraverso la bocca asciuga la saliva che ricopre naturalmente la bocca.

La secchezza delle fauci può scatenare altri sintomi fastidiosi tra cui mal di gola, alitosi e sete persistente.

Umore irritabile

Come con altri problemi che compromettono il sonno, l’apnea notturna può farti sentire lunatico e irritabile. Quando si verifica l’apnea notturna, il cervello non ha abbastanza GABA, la sostanza chimica che regola le tue emozioni e ti aiuta a mantenere la calma. Con bassi livelli di GABA, hai maggiori probabilità di aggredire le persone, arrabbiarti facilmente e in genere sentirti fuori posto.

Risveglio frequente

La respirazione irregolare, il russare e altri disturbi del sonno possono interrompere il sonno delle persone con apnea notturna. Se ti svegli spesso durante la notte, potresti avere l’apnea notturna. Questo punto è particolarmente vero se non riesci a individuare un’altra ragione per svegliarti, come la necessità di usare il bagno, affrontare il dolore cronico, avere fame o bere bevande contenenti caffeina prima di andare a letto.

Perdita di memoria e dimenticanza

Le persone con apnea notturna spesso si dimenticano e fanno fatica a ricordare le informazioni. La loro respirazione irregolare durante il sonno riduce i livelli di ossigeno a riposo, il che influisce sulla fornitura essenziale di ossigeno al cervello. 

Alta pressione sanguigna e stress

Poiché l’apnea notturna riduce la quantità di ossigeno che le persone possono assorbire mentre dormono, le persone con apnea notturna hanno spesso cattive condizioni cardiovascolari. Il tuo cuore si affida all’ossigeno per funzionare in modo efficiente. Con un basso livello di ossigeno nel sangue, il cuore deve lavorare di più per pompare il sangue in tutto il corpo. Questo sforzo extra provoca l’ipertensione. Quando la pressione sanguigna è alta, sei più incline a livelli di stress elevati. Alti livelli di glutammato, osservati nel cervello di chi soffre di apnea notturna, aumentano anche i livelli di stress.

L’apnea notturna non trattata è collegata a una serie di problemi di salute tra cui ipertensione, attacchi di cuore, obesità, diabete di tipo 2 e ictus. Esistono molti metodi di trattamento (tra cui Dispositivi Dentali) pertanto ti invitiamo a richiedere subito una prima Visita nel nostro Centro Dental Smile per valutare insieme il problema e trovare la soluzione più adatta a te.

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *